Descrizione Progetto

Atlante statistico comunale

Dati ed indicatori socioeconomici territoriali

L’organizzazione delle varie sezioni in cui si articola il lavoro segue uno schema ormai consolidato.
Dapprima (Sezione 1), si presentano i principali dati relativi alla consistenza della popolazione residente ed alla sua distribuzione tra i diversi comuni dell’area. Successivamente (Sezione 2), si propongono una serie di dati indispensabili per poter leggere ciò che sta alla base dell’evoluzione demografica, partendo dall’analisi del bilancio demografico e dalla messa in luce, sulla base di tale strumento, del ruolo giocato dagli eventi (nascite, morti, immigrazioni ed emigrazioni) che determinano le variazioni annue del numero di abitanti. Con le Sezioni 3 e 4, invece, si entra nel merito di una serie di aspetti di natura qualitativa. Da un lato, si procede a fornire il dettaglio della struttura demografica in considerazione di variabili quali il genere e le classi di età, dall’altro si sposta l’attenzione sulla componente straniera regolarmente presente nel territorio, approfondendone la caratterizzazione, oltre che per il segno e l’entità delle dinamiche, in considerazione di elementi quali la ripartizione per genere e per area geografica di provenienza.
La Sezione 5, cambia nettamente il punto di osservazione, spostando l’attenzione sul mercato del lavoro locale. In tal senso, con i dati qui presentati, si è voluto andare a dettagliare territorialmente le informazioni già diffuse in aggregato per tutto l’Ovest Milano e discusse nel Quaderno 28. In particolare, al di là degli indicatori finalizzati a fornire una visione di insieme delle dinamiche occupazionali e di un richiamo ai tirocini extracurricolari, questo insieme di tavole si concentra soprattutto sui flussi di assunzioni riconducibili al lavoro dipendente. Per tale categoria, rappresentativa mediamente di quasi 9 avviamenti al lavoro su 10, si fornisce uno spaccato in considerazione della tipologia contrattuale e del settore economico di impiego. Da ultimo, la Sezione 6 chiude il lavoro con parecchi dati particolarmente utili per l’analisi delle caratteristiche e delle peculiarità della struttura produttiva locale. In primo luogo, si presentano i numeri relativi alla consistenza delle imprese attive sul territorio, nonchè ai flussi rappresentativi dei vari accadimenti riconducibili alle dinamiche di nati-mortalità imprenditoriale (iscrizioni e cancellazioni dai regimi camerali). In seconda istanza, viene presentato un ulteriore approfondimento, basato sui dati di fonte Istat e specificamente dedicato alla ricognizione delle unità locali e dei rispettivi addetti.
Scarica i dati
Consulta tutta la documentazione dell’Osservatorio